5 cose da sapere per scommettere sulla serie A

di Alba D'Alberto Commenta

La serie A è un terreno di scommesse molto interessante ma bisogna conoscerne le statistiche perché soltanto in questo modo si può avere la certezza che si eviteranno le brutte sorprese. Vediamo allora 5 cose da sapere sulla Samp, sul Genoa, sul Milan in crisi, sul Cesena e sul Torino. Almeno 5 delle squadre impegnate nella massima serie. 

La Sampdoria ha un dubbio su Eto’ che non ha completato l’allenamento per un affaticamento muscolare e quindi il ct blucerchiato potrebbe decidere di non impiegarlo fin dal primo minuto regalandogli la panchina. Sulle maggiori testate del Paese dedicate allo sport si possono trovare notizie sulle formazioni e sulle partite della Serie A.

Una seconda notizia da tenere in considerazione riguarda il Genoa che in tutte le ultime 8 partite della seria A ha sempre segnato anche quando non ha portato a casa un risultato positivo. La Sampdoria che sarà impegnata nel derby segna poco anche se ha sempre fatto una rete nelle ultime otto partite. Una situazione si sostanziale equilibrio.

Squilibrata invece la partita del Milan che è sempre più in crisi. Con l’Empoli i rossoneri hanno pareggiato facendo emergere ancora più che in passato una serie di lacune della compagine di Inzaghi. Il Milan purtroppo ha messo a segno soltanto 5 vittorie e ha fatto 16 goal in 16 partite. Ci si aspettava qualcosa di più da una squadra che fino all’anno scorso lottava per lo scudetto.

E si arriva al Cesena che è riuscito a segnare un goal a casa del Milan l’ultima volta con Urban ma da allora la squadra emiliana non ha più segnato.

E infine il Torino che non ha più vinto dopo la partita in Europa League. La squadra di Ventura ha perso 5 volte e ha pareggiato con l’Empoli. Affronta una squadra più allenata. Sarà sicuramente una gran partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>