Calcioscommesse, la difesa di Cassano

di Gianni Commenta

Solo pochi giorni nell’ambito dellinchiesta Last Bet della procura di Cremona che indaga sul calcioscommesse, era stato arrestato anche il portiere del Piacenza, Mario Cassano.

Il portiere è accusato di far parte dell’organizzazione internazionale che truccava la partite dei campionati di calcio italiani ed esteri. Cassani finisce nel mirinio, accusato in particolare di aver manipolato quattro partite del campionato di calcio di serie B nella stagione 2008/2009 e 2010/2011. Le partite incriminate sarebbero Piacenza-Albinoleffe, Atalanta-Piacenza, Siena-Piacenza dello scorso campionato e Piacenza-Mantova. In particolare Cassano è accusato di non aver volutamente parato il rigore (dicendo di tirarlo centralmente) che era stato assegnato all’Atalanta nella partita giocata contro il Piacenza il 19 marzo 2011.

A tal proposito esisterebbe anche un’intercettazione telefonica nella quale il portiere chiedeva 10.000 euro in più per non prendere il quarto goal rispetto ai tre goal pattuiti. Certo l’avvocato del portiere definisce il comportamento del suo assistito “collaborativo” mentre il procuratore di Cremona Di Martino ha detto l’esatto contrario.

Cassano si difende e dichiara di non conoscere assolutamente Cristiano Doni, ex capitano dell’Atalanta, ma verrebbe smentito proprio da Doni e dal giocatore del Piacenza Carlo Gervasoni già rrestati a dicembre e pronti a confermare che la partita Atalanta-Piacenza era stata manipolata.

Oggi sarà invece Angelo Iacovelli a comparire davanti al procuratore Salvini. In particolare l’infermiere del Bari è accusato di aver alterato o provato al alterare almeno quattro partite di serie A, vale a dire Milan-Bari, Sampdoria-Bari e Palermo-Bari. Jacovelli viene accusato in particolare dal calciatore Fabrizio Carobbio e Andrea Masiello, ex giocatore del Bari e ora in forza all’Atalanta.

Nella precedente fase dell’inchiesta, erano già stati arrestate in totale 33 le persone, tra cui l’ex bomber della Nazionale e giocatore della Lazio Beppe Signori, l’ex capitano dell’Atalanta Cristiano Doni e i calciatori Carlo Gervasoni, Marco Paoloni, Luigi Sartor, Vincenzo Sommese, Marco Micolucci e Filippo Carobbio.

Photo credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>