Formula 1: Red Bull favorita per la vittoria. Ma attenzione alla pioggia

di Redazione 1

Iniziamo oggi la quattro giorni che ci porterà a conoscere tutte le quotazioni del terzo Gran Premio della stagione di Formula 1. Domenica il Circus fa tappa in Malesia, a una settimana di distanza dall’ultimo appuntamento all’Albert Park in Australia. Oggi vediamo le quote dedicate ai team, domani offriremo le quotazioni per la pole position, sabato quelle sul pilota vincitore e domenica, due ore prima che scattino i semafori verdi, le quote sul giro più veloce in gara. Iniziamo quindi con le quote sui team. Da quando è terminato il pre-stagione (molto particolare visto le sole tre sessioni di prove in Spagna) la scuderia più gettonata è la Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber. Anche in Malesia il team di Christian Horner è il favorito, tanto che viene bancato a 2,20. C’è però una riflessione da fare: nei tre appuntamenti precedenti, la Red Bull non è ancora riuscita a centrare la vittoria. In Bahrain il successo di Vettel è sfumato a metà gara a causa di un problema meccanico, mentre in Australia la prima Red Bull è stata quella di Webber, finito nono. In Malesia gli allibratori danno loro ancora fiducia, anche se secondo noi la F10 della Ferrari è una macchina più competitiva. Il team di Maranello è infatti il secondo candidato alla vittoria: il successo della Rossa è bancato a 2,60. La McLaren è reduce dal trionfo australiano, ma nessuno si attendeva che a vincere sarebbe stato quel “paracarro” (copyright Flavio Briatore) di Jenson Button. In Malesia il team inglese parte in leggero ritardo e la quotazione è di 4,30. Quarta posizione nella griglia del pronostico per la Mercedes GP (11,00), lontanissima parente della Brawn GP che lo scorso anno aveva messo k.o. il campionato dopo sei gare. La Renault è bancata a 34,00, mentre la Force India arriva a 41,00 e la Williams a 51,00. Domenica durante la gara – più probabile nella fase finale della corsa – è prevista pioggia. E in caso di un forte acquazzone le carte si rimescoleranno. Perché allora non puntare su un outsider?

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>