Torino-Reggina, quote favorevoli a Rolando Bianchi e compagni

di Redazione Commenta

Siena 72; Atalanta 70; Novara 60; Varese 59; Torino 50; Reggina e Vicenza 49. La classifica di serie B riesce a dare il senso dell’importanza del posticipo della 36esima giornata di cadetteria in scena questa sera all’Olimpico di Torino. La sfida tra i granata e la Reggina, infatti, pur non alterando le minime chances che le due formazioni hanno di raggiungere la promozione in maniera diretta, significa moltissimo in termini di conseguimento di un posto ai play off.

Il vantaggio casalingo di cui gode il Torino è in realtà un’arma non sempre sfruttata a dovere dagli uomini di Lerda: su diciassette partite interne, il Toro ne ha vinte nove e perse cinque. Tre i pareggi. Lontano dalle mura amiche, invece, la Reggina ha sbancato in cinque occasioni, impattato in quattro e perso in otto circostanze. I precedenti tra Torino e Reggina sono 21.

Il bilancio dei precedenti ventuno confronti diretti (10 disputati in Serie A, 11 in Serie B) è favorevole ai granata che si sono imposti in otto occasioni. Sei le vittorie amaranto. Il risultato di parità si è registrato in sette circostanze. Il grande ex della partita è sdenza ombra di dubbio il capitano del Torino, Rolando Bianchi.

In particolare, Bianchi ha sicuramente lasciato a Reggio Calabria i buoni ricordi che sta inanellando a Torino: ha indossato la maglia della Reggina per due campionati, nel 2005/2006 e nel 2006/2007 e se la prima annata venne compromessa da un grave infortunio al ginocchio, nel corso della seconda è stato uno dei principali artefici, in coppia con Nicola Amoruso, della salvezza. Le quote dei bookmakers sembrano privilegiare e dare fiducia ai locali, il cui successo è valutato 1.80.

La X frutterebbe agli scommettitori 2.90 volte la somma investita mentre un ipotetico successo calabrese vale 5 volte la posta. A legittimare le valutazioni, anche il fatto che, con il ritorno in panchina di Franco Lerda, i granata hanno messo a referto tre vittorie consecutive. Più stabile e lineare il cammino della Reggina, rimasta sempre in posizioni di classifica alte ma mai in grado di sfiorare i primi tre posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>