Si scommette anche sul nuovo presidente della FIFA

di Alba D'Alberto Commenta

Sono stati fatti i fuori i pezzi grossi della FIFA per le ragioni che tutti conoscono e bisogna trovare adesso un nuovo presidente che faccia dimenticare i suoi predecessori. Anche questa decisione è finita nel mirino dei bookmaker. Le quote legate al presidente della FIFA. 

Alla vigilia della votazione per il presidente della Fifa post Blatter, sembra che a scalare le classifiche ci sia Gianni Infantino che si guadagna in questo fine settimana l’appellativo di “più amato dai bookmaker”. Siamo in presenza di un pezzo grosso e conosciuto nel settore, parliamo infatti del segretario generale della Uefa  che conta su un sostegno crescente. Come racconta il Corriere dello Sport:

con lui si sono schierati grandi big del calcio (José Mourinho e Luis Figo erano presenti al lancio del sua manifesto elettorale) e anche i social network dove l’hashtag #infantiners (coniato dai suoi fan sulla rete) sta diventando virale. E poi, fattore più importante, Infantino può contare sull’appoggio della Uefa ora che la candidatura di Michel Platini è ufficialmente tramontata, su quello del Sud America e di parte dell’America centrale.

Come sono cambiate le quote

Attenzione allora alle quote perché i bookie d’oltremanica hanno tagliato la quota sulla sua elezione:

appena un mese fa Infantino era un semplice outsider, dato a 8 volte la scommessa, adesso è uno dei due papabili, piazzato a 2,80. La corsa per la presidenza, sostengono ancora i bookmaker, sarà quindi con Salman Ben Ebrahim Al-Khalifa, presidente della Asian Football Confederation e vicepresidente del Comitato Esecutivo Fifa, che avrà i voti della sua confederazione e di quella africana: al momento è lui il favorito e la sua quota è data intorno a 1,60.

Se Infantino sale, il principe di Giordania scende

Scrive ancora il Corriere dello Sport sul principe di Giordania e anche sugli altri due papabili in corsa.

Deciso il passo indietro di Ali Bin Al-Hussein, principe di Giordania, al secondo tentativo: ha perso gran parte del suo consenso iniziale ai danni di Al Khalifa e Infantino e la sua quota è salita da 1,80 a 8,50.

Restano in corsa, ma solo formalmente, visto che difficilmente riusciranno a prendere voti, anche Jerome Champagne e Tokyo Sexwale. Il primo, francese, è stato per anni vice segretario generale della Fifa nonché consigliere dell’ex presidente Blatter, ma non ha praticamente consenso, essendo stato scaricato addirittura dalla Federcalcio francese che gli ha preferito Infantino: su di lui si punta a 51,00. Decisamente più suggestiva la figura di Sexwale, “self-made man” sudafricano: ora è un magnate dell’energia, ma in passato è stato leader dell’African National Congress e ha condiviso la prigione con Nelson Mandela. Puntare su di lui è una scommessa che rende circa 40 volte la posta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>